Trapani cosa vedere

Trapani: cosa vedere tra saline, grotte e tradizioni

Condividi con i tuoi amiciFacebooktwitterpinterestmail

Stai organizzando un viaggio in Sicilia e vorresti includere una visita alla parte ovest di questa splendida regione? Ecco per te una guida di viaggio su cosa vedere a Trapani.

Trapani, soprannominata la “città delle cento chiese”, si trova nella punta più occidentale della Sicilia, a pochi chilometri dal borgo medievale di Erice. Nota in tutto il mondo per le sue spiagge, per il cibo caratteristico, le saline e le chiese barocche, Trapani è detta anche “città tra i due mari”, perché si adagia su un lembo di terra bagnato dal mar Tirreno e dal Canale di Sicilia.

La città deve il suo nome proprio alla leggenda che narra la creazione di questo lembo di terra: dalle mani di Cerere (o di Saturno) sarebbe caduta una falce (“depranon” in greco antico), che si sarebbe poi, col passare dei secoli, trasformata nel luogo ove oggi sorge Trapani. Posta in un luogo strategico per il controllo del Mediterraneo, questa città fu fondata dagli Elimi (gli stessi che fondarono Erice!) e fu negli anni alleata di Cartagine, poi conquistata da Roma, dagli Arabi e dai Normanni fino a cadere sotto il controllo degli aragonesi.

Le bellezze di questa città siciliana sono molte, anche se per scovarle tutte è necessario avere un occhio attento e lo spirito di un viaggiatore provetto. Ma passiamo dunque alle meraviglie che oggi riserva la città di Trapani ad un viaggiatore assetato di scoperte e novità.

Ecco la lista di cosa visitare a Trapani!

7 cose da vedere a Trapani

Visitare Trapani in un giorno non è di certo impossibile, ma io personalmente ti consiglio di riservarle almeno un weekend. Io la considero la città perfetta da inserire come tappa intermedia nel corso di un viaggio che preveda delle soste a Palermo, Erice, Segesta, Selinunte e della restante Sicilia occidentale.

Centro storico di Trapani

Trapani centro storico

Tra le cose più ovvie da visitare a Trapani c’è sicuramente il suo centro storico. Celebre per la grande quantità di chiese, il centro cittadino è denso di bellezze e di edifici che ti lasceranno a bocca aperta. Inimitabile è il Palazzo Senatorio, esempio tra i più belli del barocco siciliano secentesco. Pregevoli l’orologio e il datario aggiunti al palazzo nella prima metà dell’800. Tra le chiese più belle, ti consiglio la Chiesa della Santa Maria del Gesù, la Chiesa di San Nicola e la Chiesa del Purgatorio.

Un’altra cosa da vedere nel centro storico di Trapani è ciò che rimane delle antiche mura perimetrali risalenti alla dominazione spagnola. Il tratto rimanente delle cosiddette “Mura di Tramontana” va da Piazza Mercato del Pesce al Bastione Conca.

Se non hai tempo e vuoi visitare Trapani in un giorno, ti consiglio assolutamente di dedicarti al centro cittadino e di immergerti tra i sapori e i colori di questa città di sale e di vento.

Porta Oscura e Orologio astronomico

Sempre nel cuore del centro storico, e precisamente in via Torrearsa, potrai ammirare la porta più antica della città, Porta Oscura, risalente probabilmente al periodo cartaginese. Sopra di essa si trova la torre dell’orologio, tra le cose più interessanti da vedere a Trapani, soprattutto se si è affascinati dagli orologi (come me!).

Questo orologio astronomico è stato fatto costruire nel 1596 dal mastro trapanese Giuseppe Mennella ed è oggi l’unico attivo del sud Italia. È composto dal quadrante del sole e da un lunario, al centro del quale un foro rappresenta il pianeta Terra.
Una curiosità: l’orologio è stato inattivo per 300 anni ed è stato rimesso in funzione solo nel 2011!

Palazzo della Giudecca

Per continuare la nostra lista di cosa visitare a Trapani, addentriamoci nell’antico quartiere ebraico. Qui potrebbe sicuramente interessarti una tappa al Palazzo della Giudecca, antico edificio nobiliare appartenuto alla famiglia dei banchieri Sala tra la fine del 1300 e l’inizio del 1400. La sua architettura risalta per il bugnato in stile plateresco, tipico della Catalogna.

La visita, se vuoi ascoltare il mio parere, non è fondamentale, anche perché i piani superiori sono ancora oggi adibiti ad abitazione privata. Ti consiglio quindi di goderti la facciata in tutto il suo splendore!

Torre Ligny

Solitaria sulla punta estrema del lembo di terra su cui sorge Trapani, la Torre di Ligny è stata costruita nel Seicento da un viceré spagnolo, Claudio La Moraldo. Persa la sua funzione di difesa e di controllo del territorio, rientra sicuramente tra le cose da vedere a Trapani in due giorni o più, anche perché è oggi sede dell’interessantissimo Museo Etnoantropologico.

Orari: tutti i giorni 9.00-19.30
Prezzi: 1€

Castello della Colombaia

Il Castello della Colombaia si trova su in isolotto di fronte alla città di Trapani. Secondo la leggenda sarebbe stato costruito dai troiani, ma quello che è certo è che già esisteva quando la città era sotto il controllo dei Cartaginesi. Nel corso della seconda guerra punica, infatti, il castello fu teatro di violenti scontri tra i Romani e i Cartaginesi stessi.

La fortezza, alta 32 metri, deve il suo nome al periodo romano, quando perse la sua funzione difensiva e venne utilizzata come nido per le colombe sacre alla dea Venere. Il castello è la prima delle cose da vedere a Trapani che ti capiterà sotto gli occhi se deciderai di visitare la città venendo dal mare!

Le saline

Trapani saline

Ed eccoci arrivati a quella che, a mio avviso, è una delle esperienze imperdibili per chi vuole visitare Trapani: le saline! Devi sapere che in antichità, la ricchezza e il potere di questa città si fondarono proprio sul commercio del sale. Probabilmente già dai tempi dei Fenici la città fu importante per questo tipo di commercio.

Questa salina è tra le ultime rimaste in attività in Sicilia, e visitarla ti farà rimanere letteralmente senza fiato se ti lascerai trasportare dai riflessi del sole sul sale e dai magnifici mulini a vento. Le saline rappresentano un habitat particolare, e ti potrebbe capitare addirittura di incontrare dei fenicotteri rosa. Se vorrai, potrai visitare anche il Museo del sale di Trapani, dove avrai l’occasione di osservare da vicino le attrezzature utilizzate in passato.

Orari: tutti i giorni 9.30 – 19.00
Prezzo: 2.50€ intero, 1.50€ studenti

San Vito Lo Capo

Trapani San Vito lo Capo

Le spiagge di Trapani sono famose in tutto il mondo. Quella che secondo me è la più bella è la spiaggia di San Vito lo Capo. Per raggiungerla dovrai prendere la macchina, ma ti assicuro che ne varrà assolutamente la pena: la sua sabbia dorata, l’acqua cristallina e la vegetazione che circondano questo luogo lo rendono un posto da sogno, cornice perfetta per un viaggio all’insegna del relax.

Ti segnalo che nel paese di San Vito Lo Capo si tiene ogni anno il Cous Cous Fest, dove potrai assaggiare uno dei piatti tipici del trapanese. Terminata questa carrellata delle cose più interessanti da vedere nella città tra i due mari, passiamo ad un altro argomento: cosa vedere nei dintorni di Trapani.

Trapani e dintorni: cosa vedere

Se i luoghi visti finora non hanno saziato la tua sete di scoperta, o se hai più giorni a disposizione, ti consiglio di leggere con attenzione questa sezione su cosa vedere vicino Trapani.

Non sai da dove iniziare? Sicuramente, potresti fare una gita ad Erice. Calarti nelle viuzze di questo borghetto ti teletrasporterà direttamente nel Medioevo. In alternativa, se sei un appassionato di storia antica, potresti visitare Segesta, antica città fondata dagli Elimi. Qui potrai scoprire un tempio dorico e un teatro.

Un consiglio personale che ti voglio dare su Trapani e dintorni è di visitare il borgo della Grotta Mangiapane a Custonaci: si tratta di un villaggio fuori dal tempo scolpito nella roccia all’interno di una grotta! Un gioiello imperdibile, te lo assicuro.

Infine, se hai più tempo a disposizione, potresti valutare di raggiungere Palermo o le Isole Egadi, che si trovano proprio di fronte alla città di Trapani.

Cosa mangiare a Trapani

Trapani cosa mangiare

Sei un appassionato del buon cibo? Be’, sei capitato nel posto giusto per te. Se ti stai chiedendo cosa mangiare a Trapani, la risposta è: assaggia assolutamente le saporitissime busiate al pesto trapanese, oppure goditi i sapori arabi del cous cous.

Se vuoi mangiare qualcosa al volo, entra in un bar e chiedi un’arancina! Non te ne pentirai e ce ne sono di tantissimi gusti. Le cose da assaggiare non mancano di certo, e troverai senza dubbio qualcosa che soddisfi il tuo palato.

Trapani: come arrivare

Trapani è servita da un aeroporto, ma quasi sempre si raggiunge partendo da Palermo. Come arrivare a Trapani da Palermo? Semplice! Puoi raggiungerla in macchina seguendo l’autostrada A29, oppure prendendo uno dei tanti treni che partono dalla stazione del capoluogo siciliano.

In alternativa, un altro modo semplice ed economico per arrivare a Trapani è prendere un autobus. Adesso che ti ho spiegato come arrivare a Trapani, sei finalmente pronto per metterti in viaggio e iniziare a barrare la tua lista di cosa vedere nella Sicilia Occidentale.


Siamo giunti alla fine di questa guida per giovani viaggiatori sulle cose da vedere a Trapani. Nella speranza che ti sia stata utile, ti lascio qualche info utile per aiutarti ad organizzare il tuo viaggio.

Se hai deciso di trascorrere le tue vacanze nel territorio siciliano e sei alla ricerca di altri luoghi mozzafiato, dai un’occhiata qui:

Se, invece, desideri avere il tuo viaggio organizzato nei minimi dettagli scrivi una mail con scritto “info” a: viaggiaconnati@gmail.com

E mi raccomando, non scordarti di seguirmi su: Instagram e Facebook per rimanere sempre aggiornato!
Per non perderti nessun articolo iscriviti subito alla Newsletter. Inoltre, riceverai anche un PDF con la lista di cose da mettere in valigia per un viaggio perfetto (che trovi qui per farti un’idea)!

P.S. Ti ricordo inoltre che iscrivendoti ad Airbnb tramite questo link avrai diritto a 34€ di sconto da utilizzare subito per il vostro primo viaggio!

Seguimi sui SocialFacebooktwitterpinterestinstagrammail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *