Siviglia: cosa vedere in 3 giorni

Siviglia: cosa vedere in 3 giorni nella capitale andalusa

Condividi con i tuoi amiciFacebooktwitterpinterestmail

Itinerario di viaggio per fare tappa nella capitale dell’Andalusia. Scopri subito cosa vedere a Siviglia in tre giorni.

L’Andalusia è una terra meravigliosa, collocata nel profondo sud della Spagna. Visitare i suoi punti d’interesse e le sue città, come Siviglia, Cordoba e Granada, ti regalerà l’esperienza imperdibile di vivere una realtà calorosa, accogliente e positiva e di respirare un’aria speciale, che nessun altro luogo al mondo può regalarti.

Se decidi di dedicare un viaggio all’Andalusia potrai godere con i tuoi occhi dello spettacolo di deserti, fiumi, montagne innevate, città dalle mille suggestioni islamiche e dalle mille chiese cattoliche, che si incastrano e si fondono in vicoli stretti e festosi, abitati da giovani che amano mangiare e bere bene fino a notte tarda. Tutto questo e molto, molto di più è l’Andalusia.

E se stai preparando un viaggio da queste parti, o vuoi semplicemente provare un assaggio prelibato di quello che questa realtà può offrirti, quale miglior modo se non prendere un aereo per il capoluogo di questa regione? Tre giorni sono il tempo ideale per vedere Siviglia, una delle città più interessanti e vive di questa regione, e godere delle sue bellezze.

Sei pronto a partire? Che aspetti, partiamo!

Cosa vedere a Siviglia in 3 giorni

Siviglia è la città del flamenco, della sangria e delle tapas, ma anche dell’allegria della sua gente e della serenità dei suoi parchi. Il suo centro cittadino è una vera e propria perla e da esso potrai comodamente decidere di intraprendere un viaggio alla scoperta degli altri gioielli dell’Andalusia. A pochissimi chilometri da Siviglia troverai, infatti, l’aeroporto più importante della regione.

Senza perdere altro tempo, ecco a te i miei consigli su cosa vedere a Siviglia in 3 giorni.

Cattedrale di Siviglia

Cattedrale di Siviglia

Regalarsi dei giorni per visitare Siviglia è un modo perfetto per impiegare un weekend. Quando ti troverai in questa città, ti accorgerai presto che è divisa praticamente in due parti: c’è una parte moderna ed una parte più antica (e più bella!). Le attrazioni di Siviglia sono tantissime e tutte abbastanza concentrate in uno spazio facilmente percorribile a piedi.

Incamminandoti tra i suggestivi vicoli del capoluogo andaluso oppure passando per Avenida de la Constitución, non potrai non sbucare nella piazza principale, dominata dalla Cattedrale De Santa Maria, il più imponente monumento cristiano dopo la Basilica di San Pietro. Questo edificio, sicuramente tra i luoghi di maggiore interesse di Siviglia, fu costruito dove un tempo sorgeva la “Moschea Mayor”, abbattuta nel XV secolo. All’interno, la Cattedrale in stile gotico è suddivisa in cinque navate e presenta due cappelli di elevato valore artistico: la Cappella Reale e quella Maggiore. Troverai anche un monumento dedicato a Cristoforo Colombo, che dovrebbe contenere le spoglie del noto esploratore genovese. Tuttavia, studi scientifici hanno dimostrato che non si può trattare dei suoi resti.

Orari: 8.00-14.00 / 16.00-19.00 tutti i giorni
Prezzi: 10€ intero, 5€ ridotto (studenti fino a 25 anni, pensionati), gratis (residenti, minori di 14 anni, disabili). L’ingresso include anche la Giralda.

Giralda

Giralda Siviglia

Dalla Cattedrale potrete accedere facilmente a quello che un tempo è stato il minareto della moschea di Siviglia e che oggi è la torre campanaria di questo importante simbolo della cristianità. La torre, alta ben 96 metri (pensa, ai tempi era la torre più alta del mondo!) e ospitante l’impressionante numero di 24 campane, mantiene uno stile decorativo tipicamente islamico ed è chiamata “Giralda” per via della statua segnavento in bronzo che ne occupa la cima, detta “Giraldillo”. Potrai raggiungere la sommità della torre percorrendo le 35 ampie rampe che portano in cima. Arrivato alla fine del percorso, che è forse la cosa più faticosa da fare a Siviglia, potrai godere di una vista a trecentosessanta gradi sul capoluogo andaluso.

P.S. Dopo la Giralda, fai assolutamente un giro nel Barrio de Santa Cruz, il quartiere circostante ricco di negozi di souvenir e tapas bar. Se invece, desideri vedere Siviglia da un’altra prospettiva, percorri 10 minuti a piedi e sali sulla Metropol Parasol, una struttura bucherellata che tiene la piazza al riparo dal sole cocente.

Real Alcázar

Real Alcázar Siviglia

Proseguiamo con le cose da vedere a Siviglia in 3 giorni e spostiamoci verso il Real Alcázar, la magnifica fortezza araba che ti stupirà con i suoi giardini immensi, abitati da pavoni dai colori sgargianti e rinfrescati dai guizzi delle fontane. Ti lascerà a bocca aperta con i suoi preziosi stili decorativi islamici, proprio come il mudéjar. Questo palazzo reale, costruito tra l’XI e il XVI secolo e oggi patrimonio UNESCO, è situato in pieno centro ed è sicuramente una delle cose da non perdere a Siviglia.

La superficie, che occupa 17.000 metri quadri, è composta per un buon 70% dagli immensi giardini, che rappresentano quasi la metà del verde presente nel capoluogo andaluso. Il resto della superficie è occupata invece da stanze e corridoi riccamente decorati in stili diversissimi, ad eterna testimonianza del gran numero di abitanti e persone che il Real Alcázar ha ospitato, a partire dai governatori arabi fino ad arrivare al sovrano cristiano Pietro il Crudele e a Carlo V, che qui celebrò le sue nozze con la principessa portoghese Isabella.

Una porzione del palazzo è ancora oggi utilizzata dai reali di spagna, rendendo il Real Alcázar il più antico palazzo reale ancora in uso in Europa.

Orari: 9.30-17.00 tutti i giorni
Prezzi: 11,50€ intero, 3€ ridotto (studenti fino a 26 anni e pensionati), gratis (residenti, minori di 14 anni, persone con disabilità)

Piazza di Spagna

Piazza di Spagna Siviglia

Tre giorni a Siviglia non sono pochi! Ti permetteranno di visitare con tranquillità buona parte dei luoghi d’interesse senza rinunciare ad un po’ di sano relax. Se hai voglia di fare qualcosa di più tranquillo e rigenerante, ti consiglio di fare una passeggiata tra i portici ed il canali della Plaza de España, un’enorme piazza che si trova all’interno del bellissimo Parque de Maria Luisa.

Costruita nel 1929 in occasione dell’Esposizione iberoamericana da Annibale González, questa piazza è decorata con mattoni, ceramiche e marmi colorati e la sua forma a semicerchio rappresenta simbolicamente l’abbraccio della Spagna alle sue colonie oltreoceano. Occupa uno spazio di 50.000 metri quadri ed è quindi la piazza più imponente di tutta la Spagna! Il canale è invece lungo circa 500 metri e può essere percorso a bordo di una barca. Ti consiglio di fare una passeggiata anche nel resto del parco… è un vero spettacolo!

Facendo un giro tra i portici ombreggiati di questa piazza, potresti incontrare qualcuno che balla il flamenco in cambio di un’offerta libera: se ti imbatterai in una compagnia sufficientemente brava, potrai assistere ad una delle attrazioni di Siviglia in una delle sue piazze più celebri. Il flamenco è una delle cose da non perdere qui, segnatelo. Inoltre, se ti interessa, a una ventina di minuti a piedi si trova anche il Museo del baile flamenco, dove troverai cenni storici e serate caratteristiche.

Torre dell’Oro

Torre dell'oro Siviglia

Il mio ultimo consiglio, giunti al termine di questa visita a Siviglia, è di fare un salto alla Torre dell’Oro, un’ex torre di controllo militare posta lungo il corso del Guadalquivir, il fiume più importante dell’Andalusia. Pur essendo alta “solo” 36 metri, presenta una conformazione molto particolare: costruita nel 1220, è infatti composta da tre corpi posti uno sopra l’altro: il primo, il più grosso, è in forma decagonale così come il secondo, che è un po’ più piccolo; il terzo, cilindrico, è quello di dimensioni minori e termina in una cupola.

All’interno di questa torre potrai visitare il Museo Navale di Siviglia, contenente lettere, modellini e strumenti legati alla navigazione del Guadalquivir. Quasi dimenticavo, da qui si organizza anche una vera e propria crociera sul Guadalquivir. Non fartela scappare!

A 10 minuti a piedi da qui, trovi anche la Plaza de Toros di Siviglia, famosa per essere la più antica di tutta la Spagna. Tuttavia, se posso dirti la mia, ti direi di non andarci in occasione della corrida. Per quanto sia tra i simboli di Siviglia, è una sofferenza che si può benissimo evitare!

Orari (Torre): 9.30-19.00 da lunedì a venerdì; 10.30-19.00 sabato e domenica
Prezzi: 3€ intero, 1.50€ ridotto (studenti, bambini dai 6 ai 14 anni, pensionati), gratis (minori di 6 anni e il lunedì)



A questo punto, siamo giunti al termine di questo itinerario su cosa vedere a Siviglia in 3 giorni. Se ti sei perso la tappa precedente, te la lascio qui di seguito:

Se invece desideri variare un po’, non posso che consigliarti di dirigerti verso la capitale. Ti lascio di seguito due spunti per approfondire:

Per avere il tuo viaggio organizzato, scrivimi una mail con scritto “info” a: viaggiaconnati@gmail.com.

Ricordati anche di seguirmi su Instagram e Facebook per rimanere sempre aggiornato e di iscriverti alla Newsletter per non perdere nessun articolo. Così facendo, riceverai anche un PDF con la lista di cose da mettere in valigia per un viaggio perfetto (che trovi qui se vuoi farti un’idea)!

Seguimi sui SocialFacebooktwitterpinterestinstagrammail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *