San Leo: cosa vedere in uno dei borghi più belli d'Italia

San Leo: cosa vedere in uno dei borghi più belli d’Italia

Condividi con i tuoi amiciFacebooktwitterpinterestmail

Una guida con tantissimi consigli su cosa vedere a San Leo, storica capitale del Montefeltro. Scopri subito cosa visitare in questo piccolo splendido borgo in Emilia-Romagna, presente anche fra i borghi più belli d’Italia.

San Leo è un borgo in provincia di Rimini, conosciuto per essere definito da Umberto Eco “la più bella città di Italia”. D’estate questo piccolo comune di circa 3000 abitanti, è spesso meta turistica per il suo meraviglioso scenario naturalistico. Esso si trova infatti su uno sperone roccioso della Valmarecchia, da dove sarai in grado di vedere e immortalare diversi punti panoramici, dal fiume Marecchia a San Marino con le sue famosissime tre torri.

Prima di parlare di cosa vedere a San Leo in un giorno, vediamo un attimo per quale motivo è così conosciuta e parliamo quindi della storia della rocca di Cagliostro.

San Leo: storia della rocca di Cagliostro

Hai presente il masso di cui ti ho parlato, sul quale sorge San Leo? Bene, devi sapere che è sempre stato considerato sacro, in particolare da quando i romani lo scelsero come base per insediarvisi. In origine il suo nome non era “San Leo”, bensì Montefeltro, ereditato dal tempio in onore di Mons Feretro, che sorgeva dove ora c’è il Duomo. La sua denominazione cambia fra il IX e X secolo, periodo storico a cui si associa l’inizio della vera storia di San Leo. In quegli anni, San Leone fa di questo borgo la sua dimora, assieme a San Marino e vi iniziano a vivere come eremiti. Successivamente, la cittadina medievale viene presa d’attacco da Berengario II, re Logobardo del tempo.

Tuttavia, questa non è l’unica storia legata a San Leo. Infatti, questo luogo viene definito anche la rocca di Cagliostro, per via della leggenda che ospita. Giuseppe Balsamo, in arte Conte di Cagliostro era un mago, un alchimista, o più semplicemente un esoterista italiano, di origini palermitane. Per anni ha viaggiato il mondo perseguendo uno stile di vita da bohémienne con la sua amata moglie Serafina (non tanto amata in quanto spesso la prostituiva per qualche spicciolo), fino a quando fu proprio lei, con l’aiuto del Papa, a farlo incarcerare.

E indovinate dove… proprio a San Leo, in quella che oggi è chiamata “rocca di Cagliostro”, dove fu sottoposto a dolorose torture e richiuso in una cella di 3 metri per 3. La sua morte arrivò nel 1975.

6 cose da vedere a San Leo

Come avrai ben capito, uno dei motivi per i quali è d’obbligo visitare San leo è la sua intrigante e avvincente storia. Nei secoli, sono state numerose le famiglie importanti passate da questo territorio che hanno lasciato un’impronta indelebile, dai Malatesta ai Medici, fino a Federico Montefeltro che dopo averlo espugnato, decise di trasformare San Leo in una fortezza inviolabile.

Altre interessanti curiosità riguardanti l’aspetto medievale di San Leo sono l’arrivo di San Francesco nel 1213 e il passaggio di Dante nel 1306. Inoltre, devi sapere che fino al 2009 questo splendido borgo era sotto il territorio delle Marche, ma dopo un referendum i cittadini del posto hanno scelto di passare sotto la circoscrizione riminese (per mia fortuna!). Detto questo, senza dilungarci troppo, cominciamo a parlare delle 6 cose da vedere a San Leo, che non puoi assolutamente perderti!

Porta di Sopra

Porta di Sopra San Leo

La Porta di Sopra è la costruzione (datata al 1870) in prima posizione fra le cose da vedere a San Leo, nonché il punto di partenza della tua visita al borgo. Essa è il punto di accesso alla città e ti permetterà di raggiungere Piazza Dante, unica piazza di San Leo, dove a Dicembre troverai i meravigliosi e colorati mercatini di Natale.

Rocca di San Leo

Rocca di San Leo

La rocca di San Leo (o forte di San Leo) si può definire senza troppe difficoltà il simbolo di questo borgo, situato nell’entroterra di Rimini. Nata come fortezza era contesa nel Medioevo tra Goti, Franchi, Bizantini e Longobardi. Nel 1441 Federico da Montefeltro, dopo essere stato protagonista di una vera e propria scalata al forte, affidò a Francesco di Giorgio Martini l’opera di riedificazione della fortezza rinascimentale, in modo da renderla più propensa a resistere agli attacchi esterni.

Nel 1631 è stata poi trasformata in un carcere nel 1631, dal quale sono passate importanti figure storiche come Felice Orsini e il già nominato conte di Cagliostro. Al suo interno potrai trovare innumerevoli reperti medievali (museo della tortura e delle armi) e ti assicuro che ti perderai ben volentieri tra le mura, le celle e infine guardando il panorama che si gode da lassù.

Orari: tutti i giorni 10.30-19.15 (ultimo ingresso alle 18.30)
Prezzi: 9€ intero, 4€ dai 6 ai 14 anni, 5€ per gruppi scolastici, 6€ studenti dai 14 anni in su e over 65, 7€ gruppi con almeno 15 adulti.

Pieve di Santa Maria Assunta

San Leo: pieve di santa maria assunta

La Pieve di Santa Maria Assunta, famosa per essere stata eretta sulla cella dove San Leo si ritirava a pregare, è considerata uno dei monumenti più affascinanti di tutta l’Italia, nonché il luogo da dove è iniziata la cristianizzazione operata da San Leone. Si narra che fu proprio quest’ultimo, che di mestiere era tagliapietre, a edificare la chiesa con le sue tre imponenti navate, la cripta e il sacello.

Orari: 9.30-12.30 / 14.30-19.00
Prezzo: gratis

Palazzo Mediceo

San Leo: Palazzo mediceo

Proseguendo con le cose da visitare a San Leo, troviamo il Palazzo Mediceo, un preziosissimo scrigno di Arte Sacra edificato nella prima metà del 500. Inizialmente il suo scopo era quello di ospitare il Governatore di San Leo per conto della Repubblica di Firenze. Proprio per questo motivo, sulla facciata principale potrai notare due stemmi, uno di Firenze e l’altro di Papa Giulio II.

Orario: 10.00-12.30 / 15.30-17.00 da lunedì a venerdì e sabato e festivi 10.00-18.00
Prezzo: 3€

Torre civica di San Leo

San Leo: torre civica

La Torre civica di San Leo, costruita secondo i principi dell’architettura romanica sulla cima del “monte della guardia”, è dopo la rocca il monumento più spiccato e imponente della città. Nonostante da qui si godrebbe di un panorama spettacolare, è solitamente chiusa al pubblico, tranne in rare occasioni e festività.

Duomo di San Leone

Duomo di San Leo

Arriviamo così al Duomo di San Leo (o San Leone), nonché quello che secondo me è il pezzo forte fra le cose da vedere nel borgo medievale. Con la sua architettura romanico-lombarda sarà in grado di sorprenderti per la sua imponenza e semplicità. Sul cornicione all’ingresso, troverai la raffigurazione dei busti di San Leone e San Valentino, per farti un’idea del loro aspetto.

La prima costruzione risale al VII secolo e di essa sono stati ritrovati svariati cimeli, fra cui capitelli e il ciborio di San Leone. La chiesa si sviluppa con una pianta a croce latina e un tempo nell’abside della cripta si trovavano i resti di San Leone racchiusi in Sarcofago.

Orari: 9.30-12.30 / 14.30-19.00
Prezzo: gratuito

Come arrivare a San Leo

Nel caso ti avessi convinto a vedere la rocca, sappi che potrai arrivare a San Leo in due semplici modi:

  • in macchina: da Rimini prendendo la Statale in direzione Arezzo (tempo stimato 45 minuti)
  • in autobus: da Rimini linea 160 o 165 di Start Romagna, oppure da Pugliano o da Torello con la linea 102 Adriabus (Marche)

Per visitare il borgo di San Leo ti basterà una giornata piena e tanta voglia di scoprirlo e fare un tuffo nella storia medievale.

Dove parcheggiare a San Leo

Una volta arrivato, i luoghi dove parcheggiare a San Leo saranno:

  • Piazzale Buscarini: a pagamento, 4 euro totali per una giornata.
  • Via Palazzo Mediceo: con disco orario, gratuito ma con una capienza di 20 macchine e 10 motocicli.
  • Parcheggio delle Scuole: gratuito con capienza di 10 automobili.
  • Strada Leontina Quattroventi 82: gratuito, con capienza di 60 automobili. Questo è anche l’unico parcheggio che può ospitare camper e si trova a 10 minuti a piedi dal Forte di San Leo. In alternativa è disponibile anche il servizio navetta.

Inoltre, potrebbe esserti utile sapere che nei dintorni di San Leo, restando nella Valle del Marecchia, troverai altri luoghi interessanti e degni di nota. Sei hai del tempo a disposizione ti consiglio una visita a San Marino, Novafeltria e Maioletto, senza però tralasciare una vacanza al mare nella bella Rimini.


Eccoci arrivati alla fine di questa guida su cosa vedere a San Leo in un giorno. Come avrai potuto vedere i borghi italiani non deludono mai! Prima di lasciarci eccoti alcune informazioni utili per programmare le tue vacanze.

Se hai deciso di trascorrere le tue vacanze nel territorio italiano, potrebbero interessarti anche:

Se desideri avere il tuo viaggio organizzato nei minimi dettagli scrivi una mail con scritto “info” a: viaggiaconnati@gmail.com

E mi raccomando, non scordarti di seguirmi su: Instagram e Facebook per rimanere sempre aggiornato!
Per non perderti nessun articolo iscriviti subito alla Newsletter. Così facendo, riceverai anche un PDF con la lista di cose da mettere in valigia per un viaggio perfetto (che trovi qui per farti un’idea)!

P.S. Ti ricordo inoltre che iscrivendoti ad Airbnb tramite questo link avrai diritto a 34€ di sconto da utilizzare subito per il vostro primo viaggio!

Seguimi sui SocialFacebooktwitterpinterestinstagrammail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *