Parenzo cosa vedere e perché andarci

Parenzo: cosa vedere nella perla dell’Istria croata

Condividi con i tuoi amiciFacebooktwitterpinterestmail

Dopo averti presentato la prima parte del mio tour di Slovenia e Croazia in auto, eccoci finalmente arrivati alla seconda. La Croazia è stato il 13esimo paese che ho visitato (qui trovi la missione entro i miei 30 anni) e devo dire che mi ha particolarmente stupito. Non pensavo di trovare così tanta storia e sopratutto così tanti resti romani. Ecco perché con questo articolo desidero parlarti della prima città croata che ho visto: Parenzo.

In questo articolo scoprirai cosa vedere a Parenzo, perché andarci, come arrivarci e dove parcheggiare. Se sei pronto a partire, cominciamo!

Cosa vedere a Parenzo in un giorno

Vedere Parenzo in un giorno non è affatto un’impresa, anzi! Io sono arrivata lì alle 5 del pomeriggio e sono ripartita alle 14 del giorno dopo. L’appartamento dove ho alloggiato era distante circa 3 chilometri del centro, ma ti avviso che trovarne uno più vicino è davvero faticoso. Tuttavia, muovendosi in macchina, raggiungere in centro è stato un gioco da ragazzi.
Dopo questa breve introduzione, direi che siamo pronti a partire per questa avventura.

Ecco cosa vedere a Parenzo in un giorno, i 5 (+1) luoghi che ti lasceranno a bocca aperta!

Basilica Eufrasiana

Basilica Eufrasiana Parenzo Croazia

La Basilica Eufrasiana di Parenzo è il pezzo forte della città, nonché il luogo a cui ho dedicato più tempo. La costruzione dell’edificio paleocristiano inizia nel 534 e termina l’anno dopo. La pavimentazione era tutta in mosaico e attualmente potrai vederne le fondamenta nel giardino, come fosse un museo a cielo aperto. Al suo interno troverai: battistero, sacrestia, campanile (armati di coraggio perché sono veramente tante rampe di scale) e reperti archeologici.

La struttura viene dedicata a San Mauro di Parenzo (patrono e primo vescovo della città) e Eufrasio, vescovo che non fu mai canonizzato a santo. Sarebbe inutile provare anche solo a descriverla. È talmente ricca di cose da vedere, che solamente quando la si ha davanti, si è in grado di comprendere a pieno tutte ciò che ha da offrire.

Al suo interno troverai dei numeri che ti condurranno in un percorso storico guidato. Inoltre, per immergerti a pieno nella sua storia ti consiglio di soffermarti a leggere anche le brevi descrizioni in inglese e in italiano (in Croazia tutti sanno l’italiano) che troverai in ogni sala. Fidati di me, non te ne pentirai!

Orari:

  • Luglio-Agosto 9.00-21.00;
  • Aprile-Giugno e Settembre-Ottobre 9.00-18.00;
  • resto dell’anno 9.00-16.00, sabato 9.00-14.00, domenica chiuso

Prezzo: 50 kune (6.60 euro)

Casa Gotica

Casa Gotica Parenzo Croazia

A proposito di reperti storici, io sono rimasta piacevolmente sorpresa! In tutto il centro di Parenzo si trovano strutture, resti, case che ti permettono di fare un salto nel passato. Tra le cose da vedere a Parenzo, perciò, non può assolutamente mancare un tour dei suoi resti archeologici. Prima fra tutti troverai la Casa Gotica, costruita nel 1473 e pronta ad accoglierti all’ingresso del centro storico.

In questi edifici, non potrai entrare, in quanto attualmente ospitano negozi o abitazioni. Tuttavia, è interessante avere una visuale artistica semplicemente passeggiando fra le viette della città.

Casa Romanica

Casa Romanica Parenzo Croazia

Sempre proseguendo in questo viaggio indietro nel tempo, troverai la Casa Romanica, altra tappa imperdibile della serie “cosa vedere a Parenzo”. Essa è stata edificata nel 13° secolo ed è la casa più antica di Parenzo. Ad un minuto di cammino, troverai poi il protagonista del prossimo punto, un complesso architettonico imperdibile e mozzafiato.

Tempio di Nettuno

Tempio di Nettuno Parenzo Croazia

Il Tempio di Nettuno è un’altra delle cose affascinanti della città di Parenzo. Occorre specificare che si trova in una posizione ben nascosta, tant’è che per capire dove fosse c’è voluto un po’, ma ne è valsa la pena. Trattandosi di una città romana, essa inizialmente aveva un foro, una piazza principale (Piazza Marafor) e un tempio.

Secondo alcuni studi esso risale al I° secolo e detiene il record per essere il più grande in Istria. Naturalmente i resti attuali sono pochi rispetto alla vera e propria struttura del tempio, ma ti assicuro che camminare e toccare delle autentiche rovine romane sarà davvero una grande emozione.

Lungomare di Parenzo

Lungomare Parenzo

Il Lungomare di Parenzo è indescrivibile, ma penso tu te ne sia già accorto dalla foto. Un vero e proprio spettacolo. Poi al tramonto, non ne parliamo! Sono sicura che dalla foto non rende nemmeno minimamente, ma camminare lungo gli scogli dopo aver lasciato la macchina al parcheggio per dirigersi verso il centro è stata una delle cose più semplici e belle mai fatte.

Sai, a volte, ho capito che basta poco. Una mano intrecciata nell’altra, l’anima da viaggiatore pronto a scoprire nuovi luoghi e uno splendido e particolare tramonto (possibilmente nell’Istria croata). Niente di meno, tanto di più! Inoltre, vogliamo parlare dello strano disegno che si è formato in cielo? Un dolce e colorato “tornado”.

Grotte di Baredine

Grotte di Baredine Parenzo Croazia

Prima di partire per la meta successiva, ho deciso di fare tappa in questo luogo, che spesso sfugge agli occhi di molti turisti. Tuttavia, la mia passione è anche questa! Scoprire luoghi che non tutti conoscono e portarli qui e sul mio profilo Instagram e Facebook per farli esplorare a te, con i tuoi stessi occhi.

Le grotte di Baredine si trovano ad una decina di minuti dal centro e sono l’ultima tappa che ti propongo fra le cose da vedere a Parenzo. Nelle mia esperienza da viaggiatrice ho visto diverse grotte. Siccome voglio parlarti con totale sincerità, ci tengo a precisare che queste grotte non sono state le più belle esteticamente, ma mi hanno colpito per tutt’altro fatto! Le grotte di Baredine raccontano una storia! Sono un mix di immaginazione, magia e… RECORD!

Sì perché devi sapere che al suo interno si trova il Proteus anguinus Laurenti, un anfibio endemico. Questo simpatico animaletto acquatico è il più grande animale sotterraneo nel mondo e ti assicuro che è lungo quanto una mano o poco più. Esso deriva dalla specie dei primi esseri viventi nati sulla Terra. Può vivere oltre 100 anni e può sopravvivere non mangiando per 1 anno. Nella grotta ne troverai uno di 50 anni e un altro più piccolo di circa 15 anni.

Proteo Grotta di Baredine Parenzo

Al suo interno visiterai 5 sale, ognuna con la sua particolarità. La grotta è profonda in totale 132 metri, anche se tu visiterai i primi 50. I restanti 80 sono visionabili solo dagli speleologi. Il nome “Baredine” deriva dalla terra circostante e significa “terreno non coltivato”. Da alcuni studi è risultato che la grotta si sia formata 3 milioni di anni fa, mentre il terreno carsico su cui si è sviluppata ha iniziato la sua formazione ben 100 milioni di anni fa.

La temperatura arriva ad essere di 14°C, quindi un consiglio potrebbe essere quello di vestirti a strati. Tuttavia, io che ci sono andata in piena estate, ti assicuro che non si stava male lì sotto! Inoltre, la visita guidata (disponibile anche in italiano) dura 40 minuti, quindi nonostante l’abbassamento della temperatura, non c’è nulla di così insopportabile.

Perchè andare a Parenzo

Dopo averti parlato di cosa vedere a Parenzo, mi chiedo: hai ancora dei dubbi sul perché dovresti andare nella perla dell’Istria croata? Se la tua risposta è sì, lascia che ti parli di quest’ultima chicca.

Devi sapere infatti che oltre al bel lungomare, alle grotte e ai resti romani, Parenzo è famosa anche per le sue meravigliose spiagge. Nello specifico, io ho deciso di concedermi un po’ di relax nella fantastica spiaggia Laguna Zelena, anch’essa a una decina di minuti dal centro in macchina. Ho scelto questa spiaggia di Parenzo, sotto consiglio della signora che ci aveva affittato l’appartamento. A quanto pare un’altra spiaggia è Plava Laguna, ma a sua detta era molto meno bella.

Questa spiaggia oltre che essere un bellissimo paradiso, dispone un parcheggio totalmente gratuito e la possibilità di prendere delle sdraio senza alcuna commissione. Inoltre, troverai tante simpatiche bancarelle con prodotti locali, negozi di souvenir, bar e noleggio biciclette. Le persone erano tutte molto simpatiche e cordiali! In sintesi: le spiagge di Parenzo sono imperdibili!

Zelena Laguna spiaggia Parenzo

Come arrivare a Parenzo

Prima di lasciarti andare, ti do l’ultima info utile, ovvero come arrivare a Parenzo. Per la mia esperienza personale, io sono giunta in questa splendida città da Pirano (in Slovenia). A differenza della Slovenia, per entrare in Croazia non ti servirà una vignetta nuova. Tuttavia, se arrivi dall’Italia, passare per la Slovenia è l’unico percorso possibile, quindi la vignetta slovena sarà obbligatoria. Una volta varcato il confine croato, inoltre, pagherai il tratto di autostrada per arrivare a Pirano.

Per tua fortuna, nell’eventualità che tu non sia riuscito a cambiare i soldi prima di partire, il casello dell’autostrada lo potrai pagare sia in euro che in kune. In alternativa, potrai raggiungere Parenzo:

  • in aereo: atterrando all’aeroporto di Pola (52 km da Parenzo)
  • in bus: da Trieste a Parenzo con Flixibus

Dove parcheggiare a Parenzo

Riguardo a dove parcheggiare a Parenzo, inizialmente pensavo sarebbe stato un tasto dolente, visto le mie esperienze precedenti a Lubiana e Pirano. Tuttavia, fortunatamente qua le cose funzionano un po’ meglio. Vicino al centro troverai parcheggi con le sbarre oppure parcheggi all’aperto. Io ti consiglio di usufruire di questi ultimi e di parcheggiare in zona gialla (6 kune all’ora = 0,80 cent). Potrai riconoscere le zone dai cartelli presenti vicino al parchimetro.

Inoltre, esiste un metodo molto comodo per pagare e per prolungare il parcheggio se si pensa di non arrivare in tempo. Il modo in questione è l’applicazione per smartphone Paydo, comoda, semplice e facile da usare.


Ora, arrivati alla fine di questa ennesima tappa, non mi resta che augurarmi che questo articolo su cosa vedere a Parenzo in un giorno ti sia piaciuto.

Se hai in programma un viaggio in Slovenia e Croazia, potrebbero interessarti anche:

Se desideri avere il tuo viaggio organizzato nei minimi dettagli scrivi una mail con scritto “info” a: viaggiaconnati@gmail.com

Se ti è piaciuto questo itinerario di viaggio, ricordati di rimanere aggiornato iscrivendoti alla Newsletter. Facendolo riceverai subito in regalo la lista di cose da mettere in valigia per una vacanza perfetta (che trovi qui per farti un’idea).
Ricordati anche di seguirmi su Instagram Facebook per essere protagonista delle mie avventure.

Seguimi sui SocialFacebooktwitterpinterestinstagrammail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *