Campania: i migliori percorsi da escursionismo

Campania: i migliori percorsi di trekking

Condividi con i tuoi amiciFacebooktwitterpinterestmail

Guida di viaggio sui migliori percorsi di trekking in Campania, per gli amanti di camminate in natura, trekking amatoriale e professionale.

Se sei un appassionato di escursionismo e trekking, allora tra le migliori località italiane nelle quali recarti alla ricerca di bellezze naturalistiche c’è sicuramente la Campania. Sentendo il nome di questa regione avrai pensato subito al sole, al mare e alle spiagge, com’è giusto che sia, ma in realtà seguendo i consigli dei quali ti parlerò in quest’articolo riguardo ai migliori percorsi da escursionismo della Campania, scoprirai che in questo territorio ci sono anche altri tipi di esperienze.

I 3 sentieri migliori per trekking in Campania

Sono sicura che sarai in grado di soddisfare le tue aspettative anche qualora tu preferissi zone montuose e valli tutte da esplorare. Nelle prossime righe affronteremo insieme un percorso che dalle pendici del Vesuvio ci porterà nel cuore del massiccio del Matese, per poi giungere a conclusione lungo le splendide coste della Campania, la cui regina non può essere altri che lei: la Costiera Amalfitana, famosa in tutto il mondo per la sua bellezza mozzafiato e scelta ogni estate da tantissime star nazionali e internazionali per le proprie vacanze.

Ebbene, non ci resta altro che partire e parlare della prima tappa escursionistica in Campania: il Vesuvio.

Escursionismo campano: il Vesuvio e la Valle dell’Inferno

trekking in Campania: Vesuvio

È molto probabile che a sentir nominare Napoli e la Campania ti sia venuto in mente, per prima cosa, il colosso che si stanzia sul golfo della città partenopea e che ne è ormai diventato uno dei simboli più famosi ed imponenti: il Vesuvio. Sappi che nel cuore del suo omonimo Parco Nazionale, si trova il sentiero della cosiddetta Valle dell’Inferno. L’entrata è situata a 4 km dal centro di Ottaviano, passa per il Largo Angelo Prisco, e giunge fino alle pendici del Monte Somma.

La durata di questo primo percorso di trekking in Campania si attesta sulle 7 ore circa, durante le quali percorrerai, tra andata e ritorno, i 12.39 km di un cammino abbastanza complicato, raggiungendo anche una quota massima di 1000 metri. Se sei un amante dei paesaggi naturali pittoreschi, particolari e molto variegati, questa è l’escursione che fa per te: si passa dal dualismo del primo tratto, che vede l’alternanza di una pineta con un bosco misto di castagno, acero e leccio, alle innumerevoli e rigogliose distese di ginestre, le quali cedono poi il passo alla roccia lavica, in particolare caratterizzata dal duomo lavico del Vesuvio e da una miriade di bocche eruttive.

Dal punto di vista della fauna, la varietà ornitologica è enorme! Armandovi di pazienza e magari di un buon cannocchiale per il bird watching, potrete ammirare specie di picchi, di rupicoli come il corvo imperiale e il falco pellegrino, o anche il raro passeriforme codirossone.
Passiamo ora ad un altro dei sentieri più belli per trekking in Campania.

Il massiccio del Matese: un Parco regionale tra fiumi, laghi e monti

escursionismo in Campania: Matese

Il secondo protagonista del nostro viaggio all’interno delle mete di escursionismo in Campania è l’enorme massiccio del Matese, che in realtà si dispiega in parte anche in Molise, e che ha il suo cuore pulsante nell’omonimo Parco Regionale che ospita al suo interno. Se sei alla ricerca di una spedizione più articolata e lunga, non molto complicata ma allo stesso tempo in grado di soddisfare la tua fame di avventura grazie all’alternanza di fiumi e laghi con tre splendidi monti, ti consiglio allora di prendere seriamente in considerazione l’idea di soggiornare qui nella zona del Matese, magari in rifugio o in tenda.

Innanzitutto, nel Parco avrai la possibilità di svolgere una pletora di attività diverse, dall’equitazione, ai giri in mountain bike, dai voli con deltaplano e parapendio alle arrampicate su roccia e al bird watching, e il tutto variando ampiamente paesaggio. A tua disposizione troverai una vegetazione tipica della macchia mediterranea, con ampie distese di lecci, faggi e castagni, ma anche due fiumi, il Titerno e il Tammaro, e due laghi, quello del Matese e quello di Letino. Le tre star, tuttavia, sono i tre monti: in ordine di altitudine, e dunque di difficoltà, troviamo il Monte Mutria (1823 m s.l.m.), il Monte Gallinola (1923 m s.l.m.) e il Monte Miletto (2050 m s.l.m.).

Da queste tre vette potrai godere di un panorama mozzafiato su tutta la zona del Matese, e se sei un appassionato di ornitologia e bird watching, osserverai anche una quantità immensa di specie di uccelli, come la ghiandaia, le rondini, il codirossone, il picchio rosso maggiore, o anche grandi rapaci come l’aquila reale, il falco pellegrino e la poiana. Tuttavia, anche il resto del parco non è a corto di fauna, anzi: è famoso per la presenza di lupi (ovviamente lontani dalle zone frequentate dal pubblico), volpi, tassi, scoiattoli, lepri e cinghiali, mentre le aree dei laghi ospitano anche anatre, aironi e cicogne.

La Costiera Amalfitana: dalla Valle delle Ferriere al Sentiero degli Dei

Trekking in Campania: costiera amalfitana

La terza tappa di trekking in Campania è la Costiera Amalfitana, in provincia di Salerno, fiore all’occhiello del territorio. Sono sicuro che ne avrai sentito parlare anche tu, e come tutti avrai sognato di trascorrere le tue vacanze tra Amalfi e Positano, coccolato sia da uno dei mari cristallini più belli ed invidiati d’Italia, sia da un paesaggio montuoso che lascerebbe chiunque senza fiato.

Come se non bastassero questi capolavori di città delle quali ti ho appena parlato, la costiera ospita anche due fra i migliori percorsi di escursionismo in Campania, tra i più famosi dell’intera penisola e probabilmente del mondo: la Valle delle Ferriere, nel comune di Scala (SA), e il Sentiero degli Dei, che collega Agerola, un paesino collocato sulle colline della Costiera, con Nocelle, una frazione di Positano.

Le splendide cascate della Valle delle Ferriere

escursionismo in Campania: valle delle ferriere

Il primo sentiero per escursionismo nella splendida Costiera è Valle delle Ferriere, che prende il nome dalla presenza, in passato, delle ferriere della Repubblica Amalfitana, ed è esplorabile attraverso due dei sentieri più belli per trekking in Campania, tanto semplici quanto mozzafiato, della durata di tre ore ciascuno.

  1. Da borgo di Pontone, frazione di Scala (SA), 225 m s.l.m., alterna piccole salite e discese con vista sulle succitate ferriere, per poi concludersi con dei scalini naturali nella roccia un po’ più difficoltosi da affrontare.
  2. Da San Lazzaro, ad Agerola, per poi continuare verso il Monte Murillo attraverso una salita abbastanza ripida, una scalinata e un percorso boschivo che ti porteranno poi al sentiero vero e proprio, di circa due ore e trenta.

In entrambi i casi, ti troverai di fronte ad un susseguirsi di boschetti, ruscelli e cascate, tra le quali spicca quella del Rio Canneto. Dal punto di vista della fauna, oltre all’innumerevole varietà di insetti, potrai ammirare due specie italiane molto rare: la salamandrina dagli occhiali e la salamandra pezzata. È ampia anche la varietà di uccelli, dal falco pellegrino al picchio rosso maggiore, e di rettili, come ramarri e vipere (già ti vedo sudare freddo, ma sta tranquillo: ovviamente non è presente alcuna specie velenosa o pericolosa per l’uomo).

Il Sentiero degli Dei: quando la natura diventa poesia

trekking in campania: sentiero degli dei

Il nostro viaggio escursionistico termina con quello che è probabilmente uno dei percorsi di trekking in Campania più famosi al mondo: il Sentiero degli Dei.

«È questo il paesaggio che, dall’alto del Sentiero degli Dei, si apriva al nostro sguardo: è lo scenario di quell’estrema ansa della Costiera Amalfitana che guarda verso ovest, verso l’isola di Capri, quella costa ripida, afosa, con le montagne cristalline ove si abbandonano gli Dèi di oggi e si scopre di nuovo un sé perduto, mediterraneo, anteriore.»

Con queste parole, David Herbert Lawrence descrive il Sentiero degli Dei, un cammino di 7.8 km di lunghezza e con un dislivello di 600 m, che si snoda attraverso i Monti Lattari collegando la Costiera Amalfitana e quella Sorrentina, offrendo un paesaggio sospeso tra mare e montagna, tra sogno e realtà, tra storia e leggenda. Il suo nome, infatti, trae origine dal mito secondo il quale questa fosse la strada percorsa dalle divinità greche che salvarono Ulisse dalle sirene per giungere da quest’ultimo.

Occorre precisa che il Sentiero è duplice: ce n’è uno cosiddetto “alto”, più complicato, meno pittoresco e dunque meno famoso, e uno “basso”, ossia quello più frequentato grazie alla sua vertiginosa bellezza, che è anche il più semplice dei due, a meno che non si decida di iniziare da Praiano, costringendosi ad affrontare una lunga scalinata per salire di 580 metri sul livello del mare.

Durante il tragitto, potrete rifocillarvi presso il ristorante La Tagliata, con vista sul mare e su Capri, o concedervi un bagno alla spiaggia di Arienzo (a patto di aggiungere altri 300 scalini al vostro percorso). Infine, dalla cima della montagna, potrete godere di una vista mozzafiato su tutto il territorio circostante, dalla Costiera nella sua interezza al golfo di Salerno, fino addirittura alla già nominata e splendida Capri.


Siamo arrivati alla fine di questa guida sui miglioripercorsi di trekking in Campania. Nella speranza che ti sia stata utile, ti invito a farmelo sapere qui sotto nei commenti!

Se stai cercando altre idee per un viaggio in Italia, potrebbero interessarti anche:

Se desideri avere il tuo viaggio organizzato nei minimi dettagli scrivi una mail con scritto “info” a: viaggiaconnati@gmail.com

E mi raccomando, non scordarti di seguirmi su: Instagram e Facebook per rimanere sempre aggiornato sui must di un giovane viaggiatore!
Per non perderti nessun articolo iscriviti alla Newsletter e ricevi subito un PDF gratis con la lista di cose da mettere in valigia per un viaggio perfetto!

)

P.S. Ti ricordo inoltre che iscrivendoti ad Airbnb tramite questo link avrai diritto a 34€ di sconto da utilizzare subito per il vostro primo viaggio!

Seguimi sui SocialFacebooktwitterpinterestinstagrammail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *