follonica e piombino cosa vedere

Follonica e Piombino: cosa vedere

Stai organizzando un itinerario in Toscana e non vuoi perderti una tappa lungo la costa? Ecco a te due località toscane talmente diverse tra loro da soddisfare qualunque tipo di gusto o esigenza. Scopri cosa vedere a Follonica e Piombino.

Ci sono principalmente due modi di immaginare una vacanza al mare e la Toscana è una regione talmente sfaccettata da offrirti tutte le dovute caratteristiche per entrambe le opzioni. Puoi scegliere un’esperienza più wild nella meravigliosa Maremma, oppure crogiolarti tra sole e servizi della fascia settentrionale: eccoti due tra le migliori città di mare in Toscana.

4 cose da vedere a Follonica

follonica cosa vedere

Partiamo parlando di cosa visitare a Follonica e, sebbene la città offra anche altre attrazioni, voglio parlarti delle spiagge e delle esperienze di mare che puoi gustare in questa città e nei suoi dintorni.

Come puoi immaginare, siamo nel territorio della Maremma e ovunque si poserà il tuo sguardo, potrai ammirare paesaggi selvaggi e affascinanti che sono certa ti rimarranno nel cuore.

Scopriamo quindi, le più belle spiagge di Follonica e con le mie parole, spero di poterti trasmettere l’unicità di questi luoghi.

La Polveriera

Ami la natura, ma non puoi fare a meno dei servizi? Nessun problema, la Polveriera di Follonica è una striscia di finissima sabbia bianca che puoi raggiungere a piedi dal centro abitato ed è costellata di bagni privati, bar e ristoranti. Possiamo dire che è la destinazione ideale per famiglie con bambini.

Con il profilo dell’Isola d’Elba all’orizzonte e il fianco del golfo di Follonica sulla sinistra, la marea bassa di questo tratto di mare è l’ideale per chi non ama particolarmente nuotare, ma non vuole privarsi di una giornata tra lettino e aperitivi.

Se poi decidi che ne hai a basta di bagni di sole e acqua salata, alle spalle della Polveriera sorge una fantastica pineta di pini di mare dove potrai godere del panorama sulla costa, ombra e venticello fresco. Anche solo per la sua bellezza, la pineta è una delle principale cose da vedere a Follonica e puoi approfittarne per un picnic circondato dalla natura.

Carbonifera e Torre Mozza

Nel visitare i dintorni di Follonica, non puoi perderti questi due tratti di mare che sono rispettivamente uno la continuazione dell’altro.

Torre Mozza è una spiaggia che prende il nome dall’antica torre difensiva del 1500 che fungeva da prima difesa contro le invasioni saracene e si trova all’interno del Parco Costiero della Sterpaia. Dista dal centro abitato appena 3km ed è la classica località presa d’assalto nei periodi di maggior affluenza. La cosa più affascinante di questa spieggia in realtà, non è la torre, ma una barriera sotto il livello del mare che si creda essere l’antica Via Aurelia ed è perfetta per avvistare polpi, pesci e granchi di ogni genere. Quindi non dimenticare maschera e boccaglio!

La Carbonifera, subito lì attaccata, deve invece il suo nome alle antiche tratte commerciali del carbone ed è un autentico sogno di acqua limpida e cristallina. Il sole ne riflette i colori sfumando dal blu indaco al verde smeraldo e anche qui puoi trovare una più che utile pineta dove riposarti durante le ore più calde.

Cala Violina

Come ti ho anticipato nel mio articolo su cosa vedere in un itinerario in Toscana, non sono riuscita a fermarmi a Cala Violina, ma ho voluto riportarla lo stesso nonostante la toccata e fuga. Se la tua intenzione è quella di vedere Follonica e dintorni, ti consiglio di raggiungere questo angolo di paradiso.

Dovrai spostarti un po’ in macchina e il tragitto ti porterà nel cuore di una fitta vegetazione dove dovrai poi parcheggiare e prepararti a 1,5 km di camminata lungo la scogliera. Più wild di così non si puo!

La piccola spiaggia di Cala Violina non è adatta a famiglie, anche per il percorso da fare nel raggiungerla, ma più ad amanti di escursioni e natura incontaminata e il nome di questa meta è il motivo principale che mi ha spinta almeno a raggiungerla: calpestando la sabbia, i sassolini stridono tra loro producendo il suono di un violino. Magico!

Centro storico di Follonica

Se pur Follonica offra alcune tra le più belle spiagge d’Italia, ci sono anche altre tipologie di attrazioni e te ne voglio elencare alcune.

La Chiesa di San Leopoldo ha la facciata più memorabile che abbia mai visto, se vogliamo ovviamente escludere i monumenti più famosi della Toscana. Presenta una struttura (che ho scoperto chiamarsi “pronao”) composta da 12 colonne in ghisa che da alla chiesa un carattere tutto suo e lo stesso materiale è stato utilizzato anche per alcuni pezzi di arredamento interno; pare che sia uno dei pochi edifici al mondo con pezzi di ghisa nella struttura e merita per certo una visita.

Il Parco Nazionale delle Colline Metallifere è patrimonio dell’Unesco dal 2016 e comprende diversi comuni tra cui Massa Marittima. Consiste in una riserva naturale con un’elevata diversità di Geositi che vengono presentati ai turisti tramite musei, miniere visitabili e antiche strutture minerarie. Un dettaglio particolare, consiste che ogni comune in cui il parco si estende, ha realizzato delle memorabili porte d’accesso come a voler dare l’impressione di entrare in un altro mondo.

A circa 20 km da Follonica, puoi trovare Punta Ala, una delle località turistiche più esclusive del litorale tirrenico dove ti consiglio di vivere un’esperienza in barca a vela. Per farlo puoi rivolgerti al famoso Yacht Club. Nel tragitto dal comune di Follonica a Punta Ala, ti raccomando anche una sosta a Cala Martina: uno dei luoghi di interesse per eccellenza degli amanti del mare maremmano.

Ah, non dimentichiamo che a Follonica c’è un parco acquatico fantastico che saprà far divertire adulti e bambini!

4 cose da vedere a Piombino

piombino cosa vedere

Se ami il mare (a tal proposito ti suggerisco di orientarti lungo la Costa degli Etruschi compresa tra Livorno e Piombino), ma non abbastanza da dedicarci un’intera vacanza, Piombino è la meta ideale che concilia spiagge e attrazioni turistiche. Senza dimenticare che da qui partono i traghetti per l’arcipelago toscano (compresa l’Isola d’Elba) e per la Sardegna che possono diventare un interessante intermezzo per escursioni di uno o più giorni.

La città portuale sorge su un promontorio e sono state ritrovate numerose testimonianze etrusche che lasciano intendere quanto siano antiche le sue origini e quanto siano preziose le cose da vedere a Piombino.

Centro storico di Piombino

Onestamente, non mi sarei mai aspettata di trovare un così grazioso centro storico ed anche per questo, Piombino è stata una piacevole sorpresa.

Diramandosi lungo Corso Vittorio Emanuele II in caratteristiche stradine, il centro ha un aspetto simile ad un borgo medioevale e si divide principalmente in due sezioni. Partendo dal mezzo dove puoi trovare l’antico torrione ad ingresso della città con la sua più giovane cinta muraria detta Il Rivellino, se ti dirigi verso la costa avrai modo di fermarti per un aperitivo in uno dei numerosi bar. Considerando anche il numero di ristoranti ed osterie, è per certo il posto giusto anche per pranzare o cenare e, se ti piace il pesce (dato che offrono “solo” quello), ti consiglio di recarti al Ristorante Il Garibaldi Innamorato e di ordinare la Zuppa Corsa: mai mangiata una zuppa più buona!

Alle spalle del torrione, invece, la strada si allarga diventando decisamente più moderna e la zona pedonale è ricca di negozi e vetrine di ogni tipo. Passeggiarci con un cono di gelato in mano è stato davvero piacevole.

Piazza Bovio

Piazza Bovio, più che piazza la definirei una terrazza sul mare! Oltrepassato il Palazzo Comunale con la sua Torre dell’Orologio e incamminandoti lungo il lato destro della costa, la puoi raggiungere percorrendo il lungomare. Nel momento in cui vedrai la via che si apre su un paesaggio mozzafiato, saprai di essere arrivato in piazza.

E’ sempre colma di persone e bambini che giocano e sarà un piacere prendersi del tempo per ammirare la vista sull’Isola d’Elba: con il bel tempo, potresti addirittura scorgere l’isola di Montecristo, l’sola del Giglio, l’isola di Capraia e la Corsica. Anche solo per questo scorcio sulle isole dell’arcipelago toscano, visitare Piombino è un’esperienza da fare assolutamente.

La Fortezza Medicea

Voluta da Cosimo de’Medici, la fortezza è una struttura che sorge fondendosi con l’antico castello di Piombino che risale circa al 1200. Condividendo il destino di molte fortezze toscane, in passato fu utilizzata come prigione, mentre oggi ospita il Museo del Castello e delle Ceramiche Medioevali.

Per raggiungere la fortezza, ti basterà dirigerti dalla parte opposta di Piazza Bovio lungo Viale del Popolo e se vuoi godere ancora della vista del mare, ti consiglio di imboccare una stradina sul lato sinistro della struttura che ti porterà alla base dello sperone roccioso dove le onde si infrangono sulla scogliera e l’ari diventa subito frizzante. E’ un’ottima occasione per scattare qualche foto o per un attimo di solitaria immersione nella natura.

I dintorni di Piombino

Se hai più di mezza giornata a disposizione e non sai cosa vedere nei dintorni di Piombino, ti consiglio due luoghi imperdibili: Campiglia Marittima e Populonia.

Voglio dedicare qualche parola al territorio di Populonia e lasciarti qualche spunto su cosa visitare. Primo tra tutti, il Castello di Populonia, un meraviglioso maniero riadattato con ristrutturazioni moderne che sorge sul Golfo di Baratti e offre appartamenti in cui soggiornare con una vista straordinaria sul mare.

Il Castello rientra nella sezione di Populonia Alta dove potrai trovare anche il museo archeologico del territorio (ovviamente a tema etrusco), la Torre Medioevale e la Tenuta Poggio Rosso, un’azienda vinicola che si presenta come un’autentica cartolina toscana.


Bene, con Follonica e Piombino, siamo giunti alla fine del nostro tour di 10 giorni in Toscana e se ti sei perso le altre tappe, le trovi tutte nell’itinerario completo. Spero di averti dato tutte le idee necessarie per vivere appieno questa meravigliosa regione italiana.

Se desideri avere organizzato nei minimi dettagli un viaggio in Toscana scrivi una mail con scritto “info” a: viaggiaconnati@gmail.com

Seguimi su: Instagram e Facebook per seguire anche lì le mie avventure e iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo. Riceverai anche un PDF con la lista di cose da mettere in valigia per un viaggio perfetto (che trovi qui se vuoi farti un’idea)!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *